Gambetti_cop

Lucio Gambetti – RARISSIMI – riflessioni sul collezionismo letterario del novecento italiano – ePub

€5.00

Parlare di libri rari per il secolo che è stato quello dell’ascesa dell’industria editoriale e delle grandi tirature appare come una palese contraddizione in termini. Eppure, o forse proprio per questo, accade molto più frequentemente di chiedersi quanto raro sia un libro del secolo scorso piuttosto che la Bibbia di Gutenberg, e, nei cataloghi, è più facile leggere “raro” nella descrizione di un libro del Novecento che in quella di un incunabolo. Anche nel Novecento tuttavia, è possibile imbattersi in qualche manciata di titoli che possono correttamente definirsi “rari”. Sono libri di cui, per le ragioni più varie, sono scomparse tutte (o quasi) le copie stampate. Sono libri dispersi, distrutti, ritirati dal mercato o semplicemente smarriti. Non è escluso che le copie di qualcuno dei cinquanta titoli che qui sono descritti vengano un giorno scovate nel magazzino di una qualche tipografia, come successe un secolo fa a Une Saison en Enfer di Rimbaud, così come non si può escludere che vi siano libri che, al contrario, resteranno per sempre irreperibili. Una prima lista, compilata dall’autore nel 2009 per un amico, comprendeva libri che nel frattempo, pur senza mai diventare troppo comuni, si sono ripetutamente visti sul mercato del modernariato e, al contempo, non comprendeva libri che invece sono descritti in questo libro.
È il destino delle liste quello di non essere mai definitive.

Acquista

COD: 978-88-95844-45-9 Categoria: Tag: